Quando capita di forare una gomma dell’auto la situazione potrebbe non essere semplice soprattutto se si vive questo momento per la prima volta. Prima di tutto mantieni la calma e non entrare nel panico, così da riuscire a gestire la cosa nel migliore dei modi.
Fondamentale è avere a disposizione gli attrezzi giusti in macchina e sapere come utilizzarli. Per prima cosa accostati in una piazzola di sosta (quando possibile) per controllare in sicurezza lo stato della tua gomma, che eventualmente dovrà essere sostituita o riparata.

Una volta giunto in una zona sicura spegni il motore, tira il freno a mano ed inserisci le quattro frecce. Scendi dalla macchina, indossa il giubbotto catarifrangente e posiziona ad almeno 30 metri il triangolo. Torna verso l’auto e prendi il kit nel bagagliaio per intervenire sul pneumatico. Esistono kit muniti solo di bomboletta. Innanzitutto togli l’oggetto che ha forato la gomma, poi se hai a disposizione il kit citato prima, agita la bomboletta prima di utilizzarla, posiziona il tubicino alla valvola della ruota (tenendola verso l’alto) e svuota il contenuto della tua bomboletta all’interno del pneumatico. A quel punto riavvita la valvola della ruota. Il gioco è fatto.

Sempre più vetture sono dotate invece di un kit con un compressore per riparare la gomma bucata. Nel caso avessi a disposizione questo kit togli il tappo della bomboletta ed inserisci l’ugello a vite del compressore avvitandolo. A questo punto attacca il compressore all’accendisigari e togli il tappo della ruota. Infine collega il tubo del compressore al pneumatico bucato. Accendendo il compressore il prodotto all’interno della bomboletta si riverserà nella gomma forata. Quando il pneumatico è gonfio, spegni il compressore e stacca il tubo dalla gomma. Rimetti il tappo alla ruota e se hai a disposizione un barometro controllane la pressione.

Non è sempre possibile riparare una gomma bucata. Bisogna sostituirla quando la foratura è avvenuta sui fianchi del pneumatico, il cerchietto è deformato, la gomma è stata danneggiata da sostanze chimiche o corrosive, oppure nel caso di abrasioni che hanno danneggiato irrimediabilmente la gomma.
Fai riparare il pneumatico dal gommista per sentirti più tranquillo. La tipologia più consigliata è la riparazione a caldo, differente da quella a freddo dove si utilizza solo del mastice. Quella a caldo, invece, avviene tramite l’uso di una morsa pneumatica con una piastra riscaldante che scioglie il materiale gommoso messo preventivamente nel foro creando così una perfetta saldatura dell’insieme. Per questo motivo è la scelta migliore per riparare la tua foratura.

Carro attrezzi

Filipozzi Car dispone di un servizio di recupero del veicolo, attivo 24H

In ogni caso, fai controllare lo pneumatico frequentemente dal tuo gommista, evitando così di incappare in problematiche derivate dall’usura o altro.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2019 KLEO Template a premium and multipurpose theme from Seventh Queen

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account